Acli Parabita http://www.acliparabita.it Sun, 13 Mar 2016 19:03:01 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=3.5.2 Assegno disoccupazione ASDIhttp://www.acliparabita.it/assegno-disoccupazione-asdi/ http://www.acliparabita.it/assegno-disoccupazione-asdi/#comments Sun, 13 Mar 2016 19:03:01 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4821 E’ stata pubblicata il 3/3/2016, la circolare INPS n. 47 che regola il nuovo assegno di disoccupazione ASDI.Possono richiedere l’ASDI i lavoratori che hanno già beneficiato della Naspi per l’intera sua durata (fino al 31/12/2015) e che si trovano ancora privi di occupazione e in condizione economica di bisogno.
Nel suo primo anno di applicazione, l’ASDI è prioritariamente destinata ai lavoratori appartenenti ai nuclei familiari con minorenni e/o ai lavoratori prossimi al pensionamento (più di 55 anni). La domanda va inoltrata telematicamente all’INPS entro 30 giorni a partire da quello successivo alla data di completamento della fruizione della Naspi. Tuttavia, chi ha già esaurito la Naspi per averne beneficiato nel periodo fra l’1/5/2015 ed il 3/3/2016, per inviare la domanda avrà tempo fino al 2/4/2016 (quindi, 30 giorni dalla pubblicazione della circolare).
Per poter fruire dell’ASDI, gli interessati, oltre che disoccupati e in condizioni economiche di bisogno (necessaria un Isee con valore pari o inferiore a 5.000 euro), devono anche aver sottoscritto un patto di servizio personalizzato con il competente Centro per l’Impiego, senza il quale l’Inps non provvederà all’erogazione dell’assegno.
Entro il tetto delle risorse disponibili, l’ASDI è erogata mensilmente per un massimo di 6 mesi, che decorrono dal primo giorno seguente a quello in cui è finita la Naspi. Esiste anche un limite massimo di durata: non potrà avere il sostegno economico chi lo ha già ottenuto per 6 mesi o più nell’anno che precede la fine della Naspi e lo stesso dicasi per coloro che, nei 5 anni precedenti la medesima data (cioè quella in cui si è conclusa l’erogazione della Naspi), hanno accumulato 2 o più anni di ASDI. Per il calcolo occorre partire dalla data in cui il soggetto interessato ha percepito l’ultima tranche di Naspi e si deve retroagire per 12 mesi e per 5 anni e verificare se i limiti sono stati superati. Se la Naspi è di breve durata e la sua definizione va oltre il termine previsto per inviare la domanda, allora i 30 giorni decorrono dalla data di definizione della Naspi stessa.
L’assegno è compatibile con molti trattamenti assistenziali (per esempio, indennità a invalido/cieco civile o sordomuto) e con alcuni trattamenti pensionistici (per esempio pensione ai superstiti/di guerra/facoltativa), mentre è incompatibile con l’assegno sociale, la pensione di vecchiaia/anticipata e quella di inabilità.
L’ASDI non dà diritto né alla contribuzione figurativa né all’assegno al nucleo familiare ed è esente dall’Irpef.
L’importo è pari al 75% dell’ultima indennità Naspi, al lordo di eventuali decurtazioni derivanti dalla cumulabilità con redditi da lavoro. L’ASDI non può, comunque, essere superiore all’assegno sociale (per il 2015, 448,52 euro) variabile in aumento in funzione dei figli considerati a carico.

Circolare INPS n. 47 2016 ASDI

]]>
http://www.acliparabita.it/assegno-disoccupazione-asdi/feed/ 4
Cantieri di cittadinanza e lavoro minimo Puglia: bandihttp://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-puglia-bandi/ http://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-puglia-bandi/#comments Tue, 28 Apr 2015 17:14:07 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4811 Sono stati pubblicati i bandi “Cantieri di Cittadinanza” e “Lavoro Minimo” per disoccupati e percettori di ammortizzatori sociali anche in deroga.
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 14 di lunedì 4/5/2015 attraverso le sezioni Cantieri di cittadinanza e Lavoro minimo attive nella pagina Cantieri di cittadinanza del portale Sistema Puglia.
I Cantieri di cittadinanza sono rivolti a disoccupati da almeno 12 mesi, inoccupati e persone in condizione di specifiche fragilità sociali (come disabili, ex detenuti e donne sole), mentre il Lavoro minimo è riservato a percettori di ammortizzatori sociali anche in deroga.

Cantieri di cittadinanza Puglia bando 2015

Lavoro minimo di cittadinanza Puglia bando 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-puglia-bandi/feed/ 16
Ammortizzatori sociali in deroga Puglia: nuove determinehttp://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-puglia-nuove-determine/ http://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-puglia-nuove-determine/#comments Thu, 23 Apr 2015 21:04:49 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4796 Sono state pubblicate nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia nuove determinazioni riguardanti gli ammortizzatori sociali in deroga.
Si tratta di elenchi che si riferiscono sia alla mobilità in deroga che alla cassa integrazione.

Mobilità in deroga 2013 2014 esclusi Determinazione 270 2015

Mobilità in deroga 2013 Puglia Determinazione n. 717 2015

Mobilità in deroga 2014 Puglia Determinazione n. 816 2015

Mobilità in deroga Puglia 2013 Determinazione 642 2015

CIG in deroga 2013 amessi riesame Determinazione 714 2015

CIG in deroga 2014 ammessi Determinazione n. 777 2015

CIG in deroga 2014 esclusi Determinazione n. 778 2015

CIG in deroga 2014 Puglia ammessi Determinazione n. 817 2015

CIG in deroga 2014 Puglia esclusi Determinazione n. 818 2015

CIG in deroga Puglia 2013 ammessi Determinazione 645 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-puglia-nuove-determine/feed/ 5
Mobilità in deroga Puglia: determinazionihttp://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-puglia-determinazioni/ http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-puglia-determinazioni/#comments Fri, 03 Apr 2015 19:40:41 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4788 Pubblicate nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 46 del 2/4/2015 nuove determinazioni sulla mobilità in deroga.
Si tratta di ammissioni relative alla mobilità in deroga 2014 ed esclusioni sulla mobilità in deroga 2013-2014.

Mobilità in deroga 2014 Puglia ammessi Determinazione n. 388 2015

Mobilità in deroga 2013 2014 esclusi Puglia Determinazione n. 531 2015

Mobilità in deroga 2013 2014 Puglia esclusi Determinazione n. 387 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-puglia-determinazioni/feed/ 5
Mobilità in deroga 2014 Puglia: ammessihttp://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-ammessi/ http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-ammessi/#comments Sun, 15 Mar 2015 17:55:39 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4780 Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 35 del 12/3/2015, la Determinazione n. 262 del 23/2/2015 sulla mobilità in deroga 2014.
Si tratta del secondo elenco di ammessi alla mobilità gennaio luglio 2014 pubblicato sin ad oggi e comprende i nominativi trasmessi dall’INPS entro la data del 18/2/2015.

Mobilità in deroga 2014 Puglia ammessi Determinazione n. 262 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-ammessi/feed/ 123
Lavoro minimo e cantieri di cittadinanza: domandehttp://www.acliparabita.it/lavoro-minimo-e-cantieri-di-cittadinanza-domande/ http://www.acliparabita.it/lavoro-minimo-e-cantieri-di-cittadinanza-domande/#comments Sun, 15 Mar 2015 17:04:18 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4771 E’ stata presentata il 12/3/2015 dalla Regione Puglia, la piattaforma online per la presentazione delle domande per il Lavoro minimo di cittadinanza e i Cantieri di cittadinanza.
La piattaforma sarà online a partire dal 16/3/2015 per i Comuni e le imprese del territorio pugliese che vogliono presentare i loro progetti di Cantiere di Cittadinanza e di Lavoro Minimo.
Tramite la piattaforma, i Comuni del territorio e le aziende profit e no profit attive in Puglia potranno manifestare il proprio interesse ad ospitare Cantieri di cittadinanza mentre, a partire dal 20/4/2015, la stessa piattaforma si aprirà ai cittadini che potranno inserire le loro domande di accesso – sia individualmente che per il tramite dei CAF – per partecipare ad uno o più progetti di Cantiere di Cittadinanza o di Lavoro Minimo.
I Cantieri di Cittadinanza durano da 6 a 12 mesi, con un’indennità per il partecipante di € 23 a giornata (massimo € 500 al mese). Per l’attuazione della misura sono state impegnate risorse per € 4 milioni, che a breve saranno integrati con ulteriori € 6 milioni, e che in ogni caso costituiscono la prima tranche di un finanziamento che entro il mese di maggio supererà quindi i 40 milioni di euro (in attesa dell’attivazione del nuovo fondo Sociale europeo).
I Cantieri potranno essere promossi dai Comuni, da organismi pubblici, da imprese e organizzazioni del Terzo Settore, ad integrazione – e non in sostituzione – di attività di produzione di servizi o di manutenzione del patrimonio pubblico. Possono beneficiare di un cantiere i disoccupati da almeno 12 mesi, gli inoccupati e le persone in condizione di specifiche fragilità sociali come disabili, ex detenuti e donne sole.
Il Lavoro Minimo di Cittadinanza è invece rivolto ai percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga, la cui platea oggi in Puglia raggiunge le quasi diecimila unità. Grazie al Lavoro Minimo di Cittadinanza, i Comuni, singoli o associati, che promuovono Cantieri potranno accogliere, per la loro ricollocazione, le persone in cassa integrazione anche in deroga che sosterranno una specifica attività, coerente con il rispettivo profilo professionale. Per il Lavoro Minimo di Cittadinanza sono a disposizione risorse per € 7,5 milioni.

Lavoro minimo e Cantieri di cittadinanza Determinazione del Dirigente Servizio Politiche per il Lavoro n. 298 del 4 marzo 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/lavoro-minimo-e-cantieri-di-cittadinanza-domande/feed/ 18
Mobilità in deroga 2014 Puglia e cassa integrazione: ammessihttp://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-e-cassa-integrazione-ammessi/ http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-e-cassa-integrazione-ammessi/#comments Thu, 26 Feb 2015 21:59:17 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4762 Sono state pubblicate nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 30 del 26/2/2015, determinazioni riguardanti la cassa integrazione e la mobilità in deroga 2014.
In particolare, viene pubblicato il primo elenco di ammessi alla mobilità in deroga gennaio-luglio 2014.

Mobilità in deroga 2014 ammessi Determinazione n. 139 2015

CIG in deroga luglio agosto 2014 ammessi Determinazione n. 169 2015

CIG in deroga luglio agosto 2014 ammessi Determinazione n. 170 2015

]]>
http://www.acliparabita.it/mobilita-in-deroga-2014-puglia-e-cassa-integrazione-ammessi/feed/ 106
Home Care Premium 2015: bando INPS contributo assistenza domiciliarehttp://www.acliparabita.it/home-care-premium-2015-bando-inps-contributo-assistenza-domiciliare/ http://www.acliparabita.it/home-care-premium-2015-bando-inps-contributo-assistenza-domiciliare/#comments Thu, 29 Jan 2015 17:45:14 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4750 E’ stato pubblicato dall’INPS il bando Home Care Premium per contributi all’assistenza domiciliare.
Il bando è rivolto a dipendenti e pensionati pubblici, loro coniugi conviventi e loro familiari di primo grado, non autosufficienti residenti nei Comuni facenti parte degli Ambiti Territoriali aderenti riportati nell’elenco.
Sarà possibile presentare domanda dalle ore 12.00 di lunedì 2 febbraio 2015 alle ore 12.00 di venerdì 27 febbraio 2015.
Occorre, però, prima essere riconosciuti dall’INPS come potenziali richiedenti della prestazione. Pertanto, occorrerà preventivamente fare richiesta di iscrizione in banca dati e presentarla alla Sede Provinciale INPS competente in relazione alla residenza del beneficiario.
Anche i beneficiari del programma Home Care Premium 2012, dovranno presentare nuova domanda.
Per informazioni, è possibile contattare il numero verde 803164 (da telefono fisso).

Home Care Premium 2014 avviso 2015

Elenco Ambiti Home Care Premium 2014

Home Care Premium 2014 Scheda valutazione

Home Care Premium 2014 problematiche computer

]]>
http://www.acliparabita.it/home-care-premium-2015-bando-inps-contributo-assistenza-domiciliare/feed/ 5
Cantieri di cittadinanza e lavoro minimo di cittadinanza Pugliahttp://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-di-cittadinanza-puglia/ http://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-di-cittadinanza-puglia/#comments Wed, 14 Jan 2015 15:16:23 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4743 E’ stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 1 del 7/1/2015 la deliberazione della Giunta Regionale n. 2456/2014 con cui è stata approvata la strategia regionale per la realizzazione dei Cantieri di Cittadinanza e del lavoro minimo di cittadinanza.
Con la delibera si dà il via ai tre progetti di cui è composto il piano lavoro regionale:
1) il lavoro di cittadinanza: affidato ai Comuni e finalizzato alla ricollocazione di percettori di ammortizzatori sociali in deroga;
2) i cantieri di cittadinanza: rivolto a disoccupati di lunga durata e persone in situazioni di particolare fragilità;
3) il contratto di collocamento e/o ricollocamento: avente lo scopo di coinvolgere il partenariato socioeconomico territoriale per l’individuazione delle necessità delle imprese.

Cantieri e lavoro cittadinanza Deliberazione Giunta Regione Puglia n. 2456 2014

]]>
http://www.acliparabita.it/cantieri-di-cittadinanza-e-lavoro-minimo-di-cittadinanza-puglia/feed/ 34
Ammortizzatori sociali in deroga 2015: accordo Pugliahttp://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-2015-accordo-puglia/ http://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-2015-accordo-puglia/#comments Tue, 13 Jan 2015 20:01:48 +0000 Acli Parabita http://www.acliparabita.it/?p=4738 La Regione Puglia ha pubblicato l’accordo per gli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2015.
L’accordo è stato sottoscritto dalle parti sociali il 9/1/2015 e disciplina la concessione della cassa integrazione guadagni in deroga, mentre rinvia alle norme stabilite dal Decreto Interministeriale n. 83473 dell’1/8/2014 per la mobilità in deroga.

Sul tema è intervenuto l’Assessore Caroli con il seguente comunicato: “Il 18 dicembre 2014 ed il 9 gennaio 2015 sono stati firmati gli Accordi regionali relativi agli ammortizzatori sociali in deroga per le annualità 2014 e 2015. Si è chiuso così il lungo confronto tra la Regione Puglia ed il Governo nazionale, aperto da agosto dello scorso anno quando, attraverso un Decreto interministeriale, sono stati definiti i criteri di concessione degli ammortizzatori sociali in deroga alla vigente normativa. “Il decreto, pur se necessario per armonizzare i comportamenti delle diverse regioni, ha ridotto drasticamente le tutele per i lavoratori coinvolti dalla Cassa integrazione in deroga e per i soggetti esclusi dal mercato del lavoro tutelati con la mobilità in deroga – ha detto l’assessore al Lavoro, Leo Caroli, durante la conferenza stampa di presentazione degli accordi – Per queste ragioni la Regione Puglia e le parti sociali si sono radicalmente opposte a tutte le scelte dirette a fare cassa, a spese degli ultimi, con il taglio indiscriminato di prestazioni e trattamenti. “La Puglia – ha continuato Caroli – che aveva già provveduto nel corso del biennio 2013-2014 a scelte assai difficili per affrontare gli enormi tagli ai finanziamenti dei governi nazionali per gli ammortizzatori in deroga, è stata costretta ad operare in un contesto di scelte non condivise, quali l’allungamento del periodo di anzianità per accedere alla Cassa in deroga e la sostanziale cancellazione dell’istituto della mobilità in deroga. Tuttavia – ha proseguito l’assessore – abbiamo ottenuto un risultato importante e cioè di poter continuare ad applicare gli accordi regionali sulla mobilità in deroga sino alla data di entrata in vigore del decreto, garantendo così ai circa ottomila lavoratori ancora in mobilità in deroga al 31 dicembre 2013 il trattamento di mobilità sino al 31 luglio 2014, fermo restando il tetto massimo di 24 mesi per ciascun lavoratore. Questi lavoratori dovranno presentare apposita domanda all’Inps entro il 10 febbraio 2015. “Per tutti gli altri purtroppo – ha detto l’assessore regionale -le porte della mobilità in deroga sono state chiuse in quanto, come stabilito dal Governo, solo i lavoratori che non possono accedere ad analoghe prestazioni previste dalla normativa vigente, quali il trattamento di mobilità ordinaria, indennità Aspi, Miniaspi, indennità di disoccupazione agricola con requisiti ordinari e ridotti, potranno presentare nuove istanze per la durata massima di 10 mensilità per il 2014. “Quanto alla Cassa Integrazione in deroga, su cui pure si è abbattuta la scure del Governo, abbiamo ottenuto – ha informato Caroli – la garanzia di certezze per le imprese pugliesi e per i lavoratori coinvolti consentendo ai soggetti imprenditoriali interessati di poter presentare la domanda di Cassa con procedure quanto più snelle e rapide possibile ed assicurando, nelle more del rilascio della apposita procedura prevista dal decreto da parte dell’Inps, la possibilità di continuare ad utilizzare il sistema informativo della Regione. “In conclusione – ha quindi detto l’assessore al Lavoro della Regione Puglia – ribadisco l’impegno a riportare nella Conferenza delle Regioni quanto scritto nell’accordo con le parti sociali dello scorso 9 gennaio, circa la necessità di modificare le disposizioni interministeriali che eliminano, di fatto, la mobilità in deroga. Invece, il perdurare della crisi occupazionale richiede l’adozione di strumenti legislativi nazionali finalizzati alla protezione con un “reddito di ultima istanza” di quanti han perso il lavoro e non ne trovano di nuovo. Per queste ragioni la Puglia continuerà a supplire alle carenze statali con politiche regionali di sostegno al reddito, quali Lavoro minimo di cittadinanza, Cantieri di cittadinanza, Microcredito”.
Per mero errore materiale, nel testo dell’Accordo sottoscritto in data 9/1/2015 (punto 1.1), è stato riportato il riferimento alla flessibilità assicurata dall’art. 6, comma 3 del D.M. n. 83473 del 1/8/2014 (clausola del 5%), già previsto nell’Accordo del 18/12/2014.
Considerato che il decreto interministeriale n. 83473 prevede che la predetta flessibilità operi esclusivamente fino al 31/12/2014, si comunica che tale previsione deve intendersi in contrasto con il testo del citato D.M. e quindi non possa trovare applicazione.
Ne deriva che dall’1/1/2015 possono presentare istanza di cassa integrazione in deroga esclusivamente le imprese che rientrano nel campo di applicazione come definito dal decreto interministeriale n. 83473 del 1/8/2014.

Ammortizzatori Sociali in Deroga 2015 Puglia Accordo

]]>
http://www.acliparabita.it/ammortizzatori-sociali-in-deroga-2015-accordo-puglia/feed/ 198